Pubblicità, investimenti settembre -6,2%, anno visto circa -3% -Nielsen

venerdì 7 novembre 2014 11:33
 

MILANO, 7 novembre (Reuters) - Peggiora ancora il quadro del mercato pubblicitario in Italia e non c'è spazio per l'ottimismo neanche per l'ultimo trimestre dell'anno.

Secondo i dati Nielsen, gli investimenti pubblicitari sono calati del 6,2% nel mese di settembre portando il dato dei primi nove mesi dell'anno a -3,2% dal -2,7% registrato tra gennaio e agosto.

"Visti i segnali che oggi abbiamo a disposizione non possiamo pensare a una fine dell'anno migliore rispetto a quanto è accaduto in questi nove mesi", dice Alberto Dal Sasso, Advertising Information Services Business Director di Nielsen.

Nei nove mesi la TV risulta stabile sull'anno prima da +0,9% nei primo otto mesi: segno che anche settembre non è andato bene dopo che agosto si era chiuso a -18%. Nielsen ricorda che ci sono nel settore "andamenti differenti giustificati anche dagli eventi sportivi dell'estate", che hanno premiato evidentemente i broadcaster che hanno trasmesso i Mondiali come la Rai e Sky.

Nei primi nove mesi i quotidiani confermano il calo del -10,3%, mentre i periodici scendono sotto la doppia cifra negativa a -8,7%.

La Radio perde il 3,1% per il periodo cumulato.

Internet, relativamente al perimetro attualmente monitorato (esclusi social network e motori di ricerca), chiude a +0,1% da +0,9% a negli otto mesi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia