Bce conferma tassi, costo del denaro stabile a 0,05%

giovedì 6 novembre 2014 13:47
 

FRANCOFORTE, 6 novembre (Reuters) - In linea con le attese di mercato e analisti, la Banca centrale europea ha confermato il costo del denaro all'attuale minimo storico di 0,05%, raggiunto a settembre.

Il tasso sui depositi marginali resta a -0,2% e quello sui prestiti straordinari a 0,3%.

Gli osservatori sono del parere che da Francoforte non dovrebbero arrivare oggi annunci di nuove misure espansive.

Nonostante le indiscrezioni dei giorni scorsi relative a presunti malumori all'interno del consiglio Bce per la scarsa collegialità dello stile comunicativo e decisionale del presidente Mario Draghi, resta viva la speculazione sul possibile lancio da parte di un 'quantitative easing' su titoli di Stato, anche se non nell'immediato.

Al concretizzarsi di tale scenario nel corso del prossimo anno, gli operatori di mercato che hanno preso parte a un sondaggio Reuters attribuiscono una probabilità del 50%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia