Astrazeneca alza stime vendite 2014 grazie a farmaco 'Nexium'

giovedì 6 novembre 2014 10:31
 

LONDRA, 6 novembre (Reuters) - AstraZeneca ha alzato le stime delle vendite per il 2014 per il secondo trimestre consecutivo dopo il ritardo nell'arrivo sul mercato americano del farmaco generico 'Nexium' prodotto dalla società.

La seconda casa farmaceutica britannica, che ha visto sfumare lo scorso maggio un tentativo di acquisizione da 118 miliardi di dollari da parte di Pfizer, si aspetta quest'anno ricavi in crescita a una cifra, a tassi costanti di cambio, dopo una precedente previsione che li vedeva piatti.

La revisione al rialzo segue un andamento delle vendite migliore del previsto nel terzo trimestre, grazie al fattore 'Nexium'.

L'AD Pascal Soriot ha detto che sfrutterà il miglior 'outlook' finanziario per accelerare gli investimenti in nuovi farmaci.

La società inoltre riceverà un pagamento di 325 milioni di dollari da Aegerion Pharmaceuticals dopo aver venduto a quest'ultima il farmaco 'Myalept'.

Nel terzo trimestre le vendite sono cresciute del 5% a 6,54 miliardi di dollari, generando utili 'core' in calo del 13% a 1,05 dollari per azione.

Gli analisti di settore in media avevano previsto le vendite del trimestre a 6,41 miliardi di dollari e gli utili per azione a 1,03 dollari, secondo Thomson Reuters.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia