Mps, in asta volatilità al ribasso dopo Cda ieri su aumento

giovedì 6 novembre 2014 09:54
 

MILANO, 6 novembre (Reuters) - Monte dei Paschi è in asta volatilità al ribasso all'indomani del Cda che ha approvato il piano di rafforzamento patrimoniale basato su un aumento di capitale fino a 2,5 miliardi di euro per coprire integralmente il deficit di capitale emerso nel test della Bce.

Secondo gli operatori, il titolo ritraccia dopo lo strappo delle ultime sedute mentre il piano approvato ieri conferma quanto già atteso.

Alle 9,45 circa, Mps segna un ultimo prezzo di 0,664 euro, in calo del 3,91%, dopo che nelle ultime tre sedute aveva gudagnato il 13,6%, in un debole contesto per i bancari in Italia (-1,3%) e in Europa (0,9%)

"Dopo il rimbalzo degli ultimi due giorni, il titolo tratta con un P/TE post aumento di 0,6 volte, livello che riteniamo adeguato considerando il ROTE a regime, l'entità dell'overhang dell'aumento di capitale e la visibilità che ancora manca sui miglioramenti delle performance operativa, specie lato asset quality", spiega Equita Sim in una nota.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia