Finmeccanica migliora guidance su ordini, ricavi, Ebita 2014 -nota

mercoledì 5 novembre 2014 19:11
 

ROMA, 5 novembre (Reuters) - Finmeccanica, alla luce dei risultati dei primi nove mesi dell'anno esaminati oggi dal cda, ha deciso di migliorare la guidance su ordini, ricavi ed Ebita per il 2014.

E' quanto si legge in una nota del gruppo nella quale si dice che i risultati economici ottenuti dal gruppo al 30 settembre 2014 evidenziano complessivamente un miglioramento rispetto al 2013, particolarmente evidente a livello di Ebit (+44%) e di risultato netto (+82%), "per effetto di una minor incidenza di oneri non ricorrenti e, in misura inferiore, di oneri finanziari e imposte".

Il risultato netto ordinario è stato negativo per 24 milioni, in miglioramento di 212 milioni rispetto ai 236 milioni negativi dei primi nove mesi del 2013.

Il decremento dell'Ebita (578 milioni rispetto i 665 milioni dei primi nove mesi 2013) risulta in linea con le previsioni. "Gli oneri registrati nel secondo trimestre su un programma di Drs sono stati, infatti, compensati da risultati migliori delle attese da parte di Elicotteri e Aeronautica, nonché dai primi risultati delle attività di rivisitazione dei costi della Corporate e dalla minor perdita del segmento veicoli nel settore Trasporti", commenta la nota.

Gli ordini sono pari a 9,353 miliardi di euro, +15,3% rispetto ai primi nove mesi del 2013. Il portafoglio ordini pari a 36,914 miliardi, "che assicura al gruppo una copertura superiore a due anni e mezzo di produzione equivalente". I ricavi sono stati pari a 9,869 miliardi, +1,4% rispetto ai primi nove mesi del 2013.

Sotto il profilo finanziario, il Focf è stato negativo per 1.557 milioni di euro, "risente del consueto assorbimento di cassa nella prima parte dell'anno e include il pagamento delle garanzie relative al contratto indiano del settore elicotteri (256 milioni di euro) effettuato nel secondo trimestre. Senza tale pagamento, il dato sarebbe stato negativo per 1.301 milioni di euro, migliore rispetto al 2013".

L'indebitamento netto di gruppo al 30 settembre era pari a 5,349 miliardi in miglioramento di 233 milioni rispetto ai 5,582 miliardi al 30 settembre 2013, mentre rispetto al 31 dicembre 2013 sconta la consueta dinamica stagionale.

Il comunicato aggiunge che "i risultati ottenuti nei primi nove mesi del 2014 e le aspettative per l'ultimo trimestre fanno ritenere che il gruppo rileverà nell'esercizio 2014 ordini, ricavi ed Ebita (nonostante le perdite rilevate da Drs) superiori alle previsioni formulate in sede di predisposizione del bilancio 2013. Con riferimento al Focf, il valore atteso è in linea con le previsioni, così come aggiornate in occasione della redazione della Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2014 per tener conto dell'intervenuta escussione di garanzie prestate sul contratto indiano, sottoscritto nel 2010, del settore Elicotteri".

I clienti Reuters possono leggere la versione integrale del comunicato con un doppio clic su.   Continua...