Fca, Marchionne cede azioni stock option fino a 8,99 euro, riduce quota

mercoledì 5 novembre 2014 12:28
 

MILANO, 5 novembre (Reuters) - Sergio Marchionne ha venduto azioni Fiat-Chrysler (Fca) a un prezzo massimo di 8,99 euro per azione, quasi dimezzando, con le operazioni degli ultimi giorni, la sua partecipazione nel gruppo rispetto alla quota potenziale di qualche settimana fa.

Secondo un filing alla Sec di un paio di settimane fa, Marchionne poteva arrivare fino a 23,7 milioni di azioni, considerando 6,8 milioni di azioni detenute e 16,9 milioni di stock option, pari a circa l'1,5% del totale dei diritti di voto.

Secondo la nota Fca di ieri, Marchionne ha ottenuto con l'esercizio di opzioni: 6,250 milioni di azioni, vendute interamente sul mercato; 10,670 milioni di azioni di cui ha venduto una parte, 5,4 milioni "per far fronte alle relative obbligazioni tributarie".

L'AD ha esercitato tutte le opzioni, ma ha venduto la maggior parte delle azioni collegate, portando la sua quota dall'1,5% potenziale di metà ottobre allo 0,75% attuale.

Ora Marchionne detiene 12,1 milioni di azioni rispetto al massimo di 23,7 milioni (1,5%) ottenibile.

Secondo una comunicazione alla Consob di oggi, in merito a Fca ha ceduto sul mercato circa 11,650 milioni di azioni, tra il 30 ottobre e il 3 novembre, in tre tranche, a prezzi compresi tra 8,58 e 8,99 euro.

Riguardo a Cnh Industrial , Marchionne ha venduto, tra il 30 ottobre e il 4 novembre, circa 11,206 milioni di azioni, in quattro tranche, a prezzi compresi tra 6,24 e 6,47 euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia