Ue, regola debito importante come norma su deficit - Katainen

martedì 4 novembre 2014 12:29
 

BRUXELLES, 4 novembre (Reuters) - I vincoli fissati dalla Ue per il debito dei paesi della zona euro sono importanti come quelli relativi ai deficit.

A dirlo è Jyrki Katainen, vice-presidente della Commissione europea.

"La regola sul debito è importante tanto quella sul deficit, dal momento che i paesi a debito più elevato sono quelli che crescono meno" ha detto Katainen, con implicito riferimento all'Italia, aggiungendo che se fosse stata resa obbligatoria la correzione del debito in eccesso al 60% del Pil questo non sarebbe accaduto.

In base alle previsioni odierne della Commissione l'intera zona euro chiuderà il 2014 con un rapporto debito/Pil al 94,5%, mentre il dato italiano si attesterà al 132,2%.

Nei giorni scorsi anche il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha evidenziato che l'Italia, dopo aver trovato l'accordo con la Ue sul deficit, nei prossimi mesi avrà a che fare con "la più strigente regola di riduzione del debito".

"Le regole Ue sul bilancio sono relativamente flessibili ma quando si parla di correzione del deficit va inteso a livello strutturale" ha poi detto Kataine durante la conferenza stampa di presentazione delle nuove previsioni economiche.

Nel triennio 2014-2016, in base alle stime Ue, il deficit strutturale dell'Italia avrà una traiettoria sostanzialmente stabile a ridosso dell'1% del Pil.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia