Mps, Santander nega interesse per Siena

martedì 4 novembre 2014 11:33
 

MADRID, 4 novembre (Reuters) - Il colosso bancario spagnolo Santander ha detto di non aver alcun interesse per la banca Mps che sta avviando un piano per coprire con un aumento di capitale lo shortfall da 2,11 miliardi emerso con il comprehensive assessment.

"Non abbiamo avuto contatti in merito a questo", ha dichiarato il Ceo della banca spagnola Javier Marin rispondendo, nel corso della conference call sui risultati, a una domanda su un interesse per Mps, come ipotizzato stamani dalla stampa italiana.

Marin ha aggiunto che Santander potrebbe guardare a opportunità in Portogallo.

In una recente intervista a Reuters il presidente di Mps Alessandro Profumo ha detto di aspettarsi nel medio periodo che la banca senese possa essere parte di una realtà più ampia.

Secondo molti osservatori, uno scenario possibile per Mps è una ristrutturazione del capitale come quella che verrà esaminata domani a Siena dal cda, per poi successivamente arrivare a una integrazione con una realtà medio piccola italiana o un grande soggetto internazionale.

Oltre a Santander, hanno già smentito di aver interesse per Mps altri grandi istituti, come Intesa SP, Unciredit e Bnp Paribas che in Italia controlla Bnl.

Anche Ubi, indicata spesso tra i possibili candidati a una fusione con Siena, ha smentito che ci siano trattative in questo senso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...