CONTI TRIM3-Fca, recupero margini Nafta lento, target 2014 a rischio

venerdì 24 ottobre 2014 19:32
 

MILANO, 24 ottobre (Reuters) - Fiat Chrysler Automobiles (Fca) potrebbe tagliare i target 2014 la prossima settimana con i dati del terzo trimestre, che dovrebbero evidenziare un recupero dei margini in Nord America, non sufficiente a compensare la debolezza in Europa e America Latina.

Quasi tutti i 15 analisti sentiti da Reuters prevedono un utile operativo inferiore al range 3,6-4,0 miliardi di euro indicato dalla società, con una media di consensus a 3,29 miliardi. Nel 2013 il gruppo ha registrato 3,5 miliardi.

Fiat generalmente rivede le previsioni dell'anno intorno a fine ottobre. Il gruppo diffonde i risultati il 29.

Per il terzo trimestre una media di 8 analisti prevede utile operativo del gruppo a 940 milioni di euro e fatturato a 22,3 miliardi, in rialzo rispettivamente del 10% e 7% annuo.

"Considerato che il Brasile sta peggiorando e che la ripresa in Europa è molto tiepida, sarà cruciale vedere quanto di questa debolezza può essere compensata dal Nord America", dice Sascha Gommel, analista di Commerzbank. "Penso che arrivare agli obiettivi 2014 sarà difficile".

"Temo che anche nel terzo trimestre Crhysler non sarà riuscita a trasformare l'aumento dei volumi in un aumento corrispondente dei margini, a causa del passaggio tra modelli e di un mercato non facile sul fronte del pricing", dice un analista con sede a Milano.

"E' probabile una revisione delle guidance, che dovrebbe essere però solo un fine tuning", aggiunge.

Il secondo trimestre ha visto un netto calo dei margini nell'area Nafta, dove domina Chrysler, a causa degli sconti praticati ai clienti, anche in seguito alla transazione tra vecchi e nuovi modelli, come nel caso della 200.

Sempre nel terzo trimestre, le consegne di auto del gruppo in Nord America hanno segnato un rialzo del 18%.   Continua...