Unicredit orientata per esclusiva Uccmb a Prelios-Fortress - Ghizzoni

giovedì 23 ottobre 2014 12:43
 

ROMA, 23 ottobre (Reuters) - UniCredit è orientata a scegliere la cordata Prelios-Fortress per avviare trattative esclusive sulla cessione di Uccmb, la società del gruppo che gestisce i crediti anomali, e una decisione è attesa oggi.

Lo ha detto il CEO Federico Ghizzoni a margine di una cerimonia al Quirinale per le nomine a Cavaliere del Lavoro.

Stamattina una portavoce della banca, interpellata in merito a indiscrezioni di stampa che davano per fatta un'esclusiva di 15 giorni a Prelios-Fortress su Uccmb, si è limitata a dire che "non c'è ancora un'esclusiva ma è questione di ore".

Il consorzio Prelios-Fortress, dato per favorita da tempo, batterebbe quindi la concorrenza del private equity Usa Lone Star.

Con Uccmb viene messo in vendita un portafoglio crediti di 3,4 miliardi e una piattaforma valutata intorno ai 300 milioni. Secondo indiscrezioni delle scorse settimane la valutazione del portafoglio si aggira intorno al 10% del valore nominale, mentre per la piattaforma le offerte superano i 300 milioni "con una rilevante plusvalenza".

L'operazione ha suscitato perplessità e fibrillazioni tra i dipendenti di Uccmb (760 dipendenti più circa 2.600 collaboratori) con i sindacati che hanno proclamato il 16 ottobre una giornata di sciopero. In passato Ghizzoni ha escluso impatti occupazionali dalla cessione e qualche mese fa anche Giovanni Castellaneta, senior adviser di Fortress in Italia, ha dichiarato che il gruppo "ha tutte le capacità per affrontare l'operazione mantenendo i livelli occupazionali e i rendimenti".

Con la vittoria di Prelios-Fortress, Charles Spetka, oggi managin director del gruppo americano, sarebbe nominato capo azienda di Uccmb.

(Alberto Sisto, Paola Arosio, Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia