Legge Stabilità, quadruplicate in 5 anni tasse su Fondazioni - Acri

mercoledì 22 ottobre 2014 16:46
 

ROMA, 22 ottobre (Reuters) - Il peso delle tasse sulle Fondazioni di origine bancaria è quadruplicato in cinque anni, scrive oggi l'Acri lamentando l'ulteriore inasprimento fiscale contenuto nella manovra.

"Con i provvedimenti degli ultimi mesi e quelli annunciati nella legge di Stabilità per il 2015 si passa, dunque, dai 100 milioni di euro del 2011 a 340 milioni nel 2014, per arrivare a 360 nel 2015", si legge nel comunicato.

La manovra aumenta al 77,74% dall'attuale 5% la quota imponibile dei dividendi per gli enti non commerciali.

L'imposta dovuta è quindi del 21,38% (l'aliquota Ires del 27,5% moltiplicata per il 77,74%) e con effetto retroattivo al 2014.

"La scelta di un ulteriore incremento della tassazione pare, dunque, incomprensibile per chi vuole valorizzare il ruolo del volontariato e dell'intero mondo del terzo settore, di cui le stesse Fondazioni fanno parte e a cui danno alimento. Inoltre la prospettata decorrenza retroattiva dal primo gennaio 2014 rischia di impattare sul sostegno ad attività già programmate".

"Così, oltre a un rafforzamento dell'irrazionalità della norma, paiono profilarsi anche elementi di incostituzionalità", conclude l'Acri.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia