Eni, risarcimento da 2,5 milioni a clienti per disservizi - Autorità

mercoledì 22 ottobre 2014 12:20
 

ROMA, 22 ottobre (Reuters) - Eni dovrà risarcire, con un indennizzo di 25 euro a testa, oltre 100mila clienti che hanno subito disservizi.

Lo ha deciso l'Autorità per l'energia, accettando gli impegni presentati dalla società a seguito di un procedimento sanzionatorio avviato per violazione delle regole sulla periodicità di fatturazione e i ritardi nella chiusura dei contratti in caso di cambio di gestore.

L'autorità ha accertato oltre 79mila casi di fatturazione con tempistica sfasata e circa 27.000 casi di ritardo nell'invio della bolletta di chiusura del contratto per cambio di fornitore.

Il risarcimento riguarda tutti quei clienti che al 31 ottobre 2013 (data di avvio dell'istruttoria) erano interessati dai disservizi, ancora presenti al 31 dicembre 2013.

La società dovrà versare anche un altro indennizzo, di 10 euro, a tutti i clienti del servizio tutelato gas, che successivamente al 1 novembre 2013 hanno subito o subiranno un ritardo di fatturazione non ancora cessato al 31 dicembre 2014.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia