Intesa SP, maggior ruolo fondi in governance sarà inevitabile-Messina

martedì 21 ottobre 2014 14:26
 

Un maggiore coinvolgimento degli investitori istituzionali internazionali nella governance e nei consigli delle banche in cui esprimono già la maggioranza in assemblea, come in Intesa Sanpaolo, sarà inevitabile.

Lo ha detto il Ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, a margine di un convegno a Milano.

"Sarà inevitabile che abbiano un ruolo nella governance. Già si è visto nell'ultima assemblea che la maggioranza del capitale è nelle mani degli investitori internazionali, è una condizione oggettiva", ha detto Messina.

"Non c'è dubbio che sarà un percorso inevitabile", ha aggiunto, facendo riferimento a "tutti i meccanismi di gestione futuri", quindi anche alla presenza nei consigli. I consigli di gestione e sorveglianza di Intesa Sanpaolo scadono con l'approvazione del bilancio 2015.

Messina ha poi spiegato come le fondazioni bancarie siano "un fattore di grande stabilità" per gli istituti.

"Non ho mai avuto nessun condizionamento e ho un giudizio assolutamente positivo. Certamente penso che una diversificazione dei portafogli sia importante per le fondazioni", ha aggiunto.

"Io faccio l'AD e voglio continuare a farlo, sono quello che gestisce la banca non quello che fa il consiglio", ha poi concluso.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Intesa SP, maggior ruolo fondi in governance sarà inevitabile-Messina | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,609.16
    +0.06%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,818.40
    +0.10%
  • Euronext 100
    1,010.93
    -0.08%