BORSE ASIA-PACIFICO - Indici brillano su tech Usa, speranze misure Bce

mercoledì 22 ottobre 2014 08:43
 

INDICE                        ORE  8,35    VAR %    CHIUS. 2013
 ASIA-PAC.                        473,49     1,00       468,16
 TOKYO                         15.195,77     2,64    16.291,31
 HONG KONG                     23.356,59     1,16    22.656,92
 SINGAPORE                      3.202,74     0,68     3.167,43
 TAIWAN                         8.748,83     1,09     8.611,51
 SEUL                           1.936,97     1,13     2.011,34
 SHANGHAI COMP                  2.330,63    -0,39     2.115,98
 SYDNEY                         5.385,90     1,14     5.352,21
 MUMBAI                        26.761,65     0,70    21.170,68
 
    22 ottobre (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico sono avviate verso
solidi guadagni, dopo che la brillante performance di Wall Street sui risultati
positivi di due leader del settore tech ha avuto la meglio sui recenti timori
degli investitori riguardo alle prospettive dell'economia globale.
    Intorno alle 8,35 italiane l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, sale dell'1%.
    L'indice giapponese Nikkei ha chiuso in rialzo del 2,64%, dopo il -2,03%
registrato ieri.
    A migliorare il sentiment ha contribuito la prospettiva di ulteriori misure
da parte della Banca centrale europea a sostegno di un'economia asfittica.
Diverse fonti hanno detto a Reuters che la Bce sta considerando l'acquisto di
corporate bond sul mercato secondario, e che potrebbe decidere in proposito a
dicembre per poi avviare le operazioni all'inizio dell'anno prossimo.
    A Wall Street i titoli di Apple e Texas Instruments hanno
guadagnato su risultati trimestrali sopra le attese, portandosi dietro l'indice
Nasdaq Composite, salito di oltre il 2%. Lo S&P 500 è salito
dell'1,96%, il risultato su base giornaliera migliore dall'ottobre 2013, nella
quarta seduta consecutiva con segno positivo.   
    SHANGHAI è in leggero calo, dopo che ieri i dati hanno mostrato un
rallentamento nella crescita del Pil cinese. Bene i titoli delle compagnie aeree
grazie al calo dei prezzi del petrolio.
    HONG KONG sale sulla speranza di nuove misure di stimolo da parte
della Bce e in scia a Wall Street. Prada guadagna lo 0,1%. 
    TAIWAN ha chiuso a +1,1%. A guidare il rialzo i titoli dei fornitori
di Apple, che prevede un quarto trimestre forte dopo un balzo delle vendite
degli iPhone del 16%, migliore delle attese.
    Anche SEUL ha terminato la seduta in aumento di oltre l'1%, la
chiusura migliore da quasi due settimane, sostenuta da un ampio rally dei
finanziari dopo la performance di Wall Street.
    A MUMBAI gli indici sembrano avviati verso la quarta seduta
consecutiva di segno positivo. Bene soprattutto i titoli dei produttori
automobilistici e i pesi massimi delle blue chip.
    SYDNEY ha chiuso positiva per il settimo giorno, a +1,1%, sostenuta
dai titoli finanziari.   

   
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia