Borsa Milano chiude in netto rialzo, forti banche, giù Tenaris

venerdì 17 ottobre 2014 17:48
 

MILANO, 17 ottobre (Reuters) - Dopo aver perso oltre il 5% in due giornate, Piazza Affari rimbalza decisamente nell'ultima seduta della settimana, trainata dai bancari e da alcuni dei titoli più colpiti dalla vendite nei giorni scorsi.

Un operatore ritiene che sia un movimento fisiologico dopo la violenta correzione a cui si è assistito. Secondo un altro, la chiusura sopra quota 18.600 punti dell'indice FTSEMib, dovrebbe consentire di puntare verso quota 20.000 abbastanza velocemente.

Il FTSEMib sale del 3,42% a ridosso dei massimi di seduta, l'Allshare del 3,38%, mentre l'indice FTSEurofirst segna +2,81%. Volumi pari a 4,4 miliardi di euro circa nel finale.

Fra rialzi così diffusi i singoli titoli passano in secondo piano. Da segnalare comunque i balzi di AUTOGRILL (+7,95%) e WORLD DUTY FREE (+5,06%), che nell'ultimo periodo avevano registrato pesanti ribassi.

Tonici anche YOOX (+7,12%), PIRELLI (+5,41%) e BUZZI (+6,16%).

Rimbalza anche LUXOTTICA in salita del 3,91%.

Banche protagoniste del listino. Decisi rialzi per le popolari e per MPS (+4,22%) titoli che più avevano sofferto nei giorni scorsi. Le big UNICREDIT e INTESA SP guadagnano rispettivamente il 5,41% e il 4,38%.

Sul fronte dei ribassi, CNH cede l'1,19%, dopo il rialzo di ieri del 3,7% in un mercato negativo.

Ennesima seduta col freno a mano tirato per TENARIS   Continua...