Ipo, Virgin Money rinvia operazione a causa instabilità mercati

venerdì 17 ottobre 2014 13:42
 

LONDRA, 17 ottobre (Reuters) - Virgin Money ha rinviato l'Ipo che avrebbe dovuto portarla sul listino di Londra.

La società, che aveva annunciato il progetto di quotazione il 2 ottobre scorso, puntava a raccogliere circa 150 milioni di sterline, sulla base di una valutazione dell'intero capitale di 1,5-2 miliardi di sterline.

Come già accaduto a diverse società europee nelle ultime settimane, Virgin Money, in un comunicato, attribuisce la decisione del rinvio all'instabilità di mercati finanziari.

Richard Branson, fondatore del gruppo, e il governo britannico avrebbero incassato fondi dal collocamento. Secondo i termini dell'accordo che consentì a Virgin Money di acquisire Northern Rock, banca nazionalizzata, nel 2011, infatti, il Tesoro avrebbe ricevuto 50 milioni di sterline.

Virgin Money fa capo a Virgin Financial Investments (46,5%) e WL Ross (44,9%).

Il gruppo conta su 75 filiali e 2,8 milioni di clienti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia