Zona euro, Bce potrebbe dover rivedere al ribasso stima crescita 2015 -Nowotny

venerdì 17 ottobre 2014 11:17
 

VIENNA, 17 ottobre (Reuters) - La Banca centrale europea potrebbe dover rivedere al ribasso la stima per le previsioni di crescita, attualmente all'1,6%, se la crisi ucraina non dovesse risolversi.

Lo ha detto oggi il membro della Bce Ewald Nowotny, sottolineando inoltre che l'istituto ha spazio per ulteriori azioni per gestire i problemi economici della zona euro ma che non c'è bisogno di misure di emergenza.

"Non siamo in recessione, abbiamo un tasso di crescita positivo. La Bce non deve aprire ora la farmacia di emergenza", ha detto ai giornalisti che gli chiedevano quali passi la Bce potrebbe ancora intraprendere.

Parlando durante una conferenza, Nowotny ha spiegato che è un "nonsense" definire la Bce una "bad bank" per i suoi piani di acquistare asset-backed securities per spingere l'economia, anche se ha aggiunto che il focus è stato più sulla qualità che sulla quantità.

Nowotny ha ribadito che un tasso di cambio più debole per l'euro contro il dollaro rappresenta una buona opportunità per l'economia europea e per ridurre il rischio di una protratta bassa inflazione.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia