Legge Stabilità, durata contratto programma Poste estesa a 5 anni - bozza

giovedì 16 ottobre 2014 14:59
 

ROMA, 16 ottobre (Reuters) - Il governo estende a cinque anni la durata del nuovo contratto di programma tra Poste italiane e ministero dello Sviluppo.

Secondo quanto emerge da una bozza della legge di Stabilità, il contratto per il 2009-2011 resterà "efficace" sino all'approvazione del nuovo contratto "per il quinquennio 2015-2019".

Il governo vuole cedere nel 2015 fino al 40% di Poste italiane, incassando tra 4 e 4,8 miliardi di euro.

L'estensione della durata rende il quadro regolatorio più stabile e dovrebbe pertanto aumentare l'interesse del mercato per le azioni del gruppo.

La bozza chiarisce che l'onere legato al nuovo contratto "è confermato nell'importo massimo di 262,4 milioni a decorrere dall'anno 2015".

In più, la manovra sancisce che la consegna della posta potrà essere fatta a giorni alterni in tutte quelle zone con densità demografica inferiore "ad un massimo di un quarto della popolazione nazionale". La legge attualmente parla invece di "un ottavo".

L'articolo 21 cerca di velocizzare le procedure per la cessione degli immobili pubblici, dal quale il precedente esecutivo si aspettava introiti per 1,5 miliardi tra 2014 e 2016.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia