Borsa Milano pesante ma sopra minimi, Mps in asta dopo -9,7%

giovedì 16 ottobre 2014 13:07
 

MILANO, 16 ottobre (Reuters) - Piazza Affari riduce lievemente il ribasso della mattina, anche se restano pesanti le vendite sui titoli bancari con Mps in calo di quasi il 10%.

Un trader cita, a giusitifazione del modesto miglioramento, parole rassicuranti giunte dall'Unione europea sulle prospettive della Grecia al termine del piano di aiuti internazionali.

Intorno alle 13 il FTSEMib perde il 3%, come l'Allshare, dopo che il calo si era spinto fino a quasi -4%. Si restringe leggermente anche lo spread Btp/Bund, a 191 dopo aver superato i 200 punti.

L'indice europeo FTSEurofirst 300 cede l'1,9%, in calo di oltre l'1% i derivati sugli indici Usa.

Mps resta il titolo più sofferente del paniere delle blue chip, a causa soprattutto della sua esposizione ai titoli di stato italiani e alle incertezze sull'esito degli esercizi Bce. Dopo un calo del 9,72% a 0,808 euro (nuovo minimo storico) è ancora in asta di volatilità; già ieri, quando ha perso il 7,6%, capitalizzava meno dei 5 miliardi raccolti con l'aumento di capitale portato a termine questa estate.

In controtendenza GTECH a +0,8%.

** AZIONARIO ITALIANO ** I prezzi delle azioni trattate sul mercato telematico italiano possono essere visualizzati con un doppio click sui seguenti codici ........

  Continua...