Finmeccanica, da Consob nessun rilievo, ha chiesto chiarimenti-Ad

giovedì 16 ottobre 2014 12:50
 

MILANO, 16 ottobre (Reuters) - Da parte della Consob non c'è stato alcun rilievo in merito alle recenti dichiarazioni dell'AD di Finmeccanica, Mauro Moretti, nell'audizione in Parlamento sul debito del gruppo.

"Da Consob non c'è stato alcun rilievo: hanno solo voluto sapere", ha detto il manager a margine del business forum Asia-Europa nell'ambito del vertice Asem.

Secondo Il Sole-24 Ore, Consob ha chiesto chiarimenti ai vertici sulle recenti dichiarazioni dell'AD sul debito "reale" del gruppo superiore ai 5 miliardi, rispetto i 4,3 previsti per la fine dell'anno. "Quanto al debito, stiamo migliorando rispetto alla situazione media che avevamo; per fine anno vedremo, fra qualche giorno presentiamo la trimestrale", ha aggiuto.

Sulla politica dei dividendi, Moretti ha ribadito che per ora non è prevista la distribuzione: "Un'azienda che non fa utili come fa a dare dividendi. Io non sono mai stato a favore di chi fa dividendi facendo debiti. Confermo il modo di vedere le cose. Prima le cose si mettono a posto, prima si fanno gli investimenti poi i dividendi". In Senato due giorni fa Moretti ha detto di sperare di tornare al dividendo in un paio d'anni.

Infine, relativamente al processo di cessione di Ansaldo Sts e di Ansaldo Breda, Moretti ha sottolineato che "adesso abbiamo delle offerte che sono separate. Stiamo ricevendo offerte per Ansaldo Breda, solo per Breda, e le offerte vincolanti devono arrivare entro fine mese, ma è probabile che ci chiedano qualche giorno in più".

Il manager ha confermato che gli adviser Ubs e Mediobanca hanno invitato Hitachi e Cnr a presentare le offerte per Breda.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia