Borse Usa in ribasso su timori economia globale, rallentamento M&A

mercoledì 15 ottobre 2014 17:15
 

NEW YORK, 15 ottobre (Reuters) - Azionario Usa in flessione oggi, con i maggiori indici che sono arrivati a perdere oltre il 2%, depressi dai timori per la salute dell'economia mondiale e da segnali di rallentamento dell'attività di fusione e acquisizione.

A circa un'ora e mezza dall'inizio delle contrattazioni a Wall Street il Dow perde l'1,15% a 16.127 punti circa, il S&P 500 l'1,1% a 1.856 punti e il Nasdaq l'1% circa a 4.185 punti.

La pressione al ribasso ha spinto S&P e Nasdaq in territorio negativo per il 2014, mentre il Dow Jones era finito in rosso sull'anno già venerdì scorso. Il benchmark S&P 500 ha lasciato sul campo oltre il 7% dalla chiusura record messa a segno il 18 settembre. Balzo per i prezzi dei titoli di Stato Usa, con il trentennale che ha toccato i massimi di quasi due anni.

Alla preoccupazione per la congiuntura mondiale, rinfocolata dagli ultimi recenti dati macro, si è aggiunta la decisione di AbbVie di riconsiderare la propria acquisizione da 55 miliardi di dollari di Shire dopo che il governo Usa ha preso misure per scoraggiare i deal pensati per pagare meno tasse.

"Abbiamo avuto il manifatturiero dell'Empire State molto inferiore alle previsioni, le vendite al dettaglio sotto le attese, quindi ci sono segnali - con questi ultimi dati - di rallentamento dell'economia", ha osservato Andre Bakhos, managing director di Janlyn Capital LLC in Bernardsville, New Jersey.

"Se si somma questo ai timori per la diffusione dell'Ebola, l'approccio è quello di cercare sicurezza e la liquidità è certamente un posto sicuro dove essere oggi".

Sul fronte dei risultati societari, Bank of America perde il 3% circa dopo la pubblicazione della trimestrale.

In agenda oggi in serata anche il Beige Book della Federal Reserve sull'attività economica negli Usa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia