Francia, esclusi cambiamenti a Legge Stabilità 2015-Sapin a Les Echos

martedì 14 ottobre 2014 10:33
 

PARIGI, 14 ottobre (Reuters) - Il ministro delle Finanze francese Michel Sapin esclude sostanziali cambiamenti alla Legge di stabilità francese per il 2015, in vista del termine per la sua presentazione, domani, alla Commissione Ue.

"I documenti relativi al bilancio sono stati approvati dal consiglio dei ministri e sono ora in parlamento, dove verranno discussi. Non avrebbe senso fare ora dei cambiamenti" ha affermato Sapin in un'intervista al quotidiano Les Echos.

"La Commissione, ricordo, non ha assolutamente il potere di rigettare, far decadere o censurare una Legge di stabilità, come occasionalmente si legge. Qui, come altrove, la sovranità appartiene al parlamento francese" ha detto Sapin.

Il ministro ha tuttavia tentato di smorzare i toni dello scontro con Bruxelles: "c'è un dialogo permanente (con la Commissione)... sono fiducioso che in un mese saremo in grado insieme di fare le giuste analisi e prendere le giuste decisioni sulla riduzione del deficit o sulla realizzazione di un programma di investimenti, che è il modo giusto per superare le attuali difficoltà".

L'attuale bozza della Legge di stabilità francese conferma il mancato raggiungimento nel 2015 del target del 3% del rapporto deficit/Pil e il rinvio di tale obiettivo solo al 2017.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia