Enav, emendamento governo a Sblocca Italia riduce capitale sociale

lunedì 13 ottobre 2014 19:21
 

13 ottobre (Reuters) - Il governo sembra frenare sui progetti di parziale privatizzazione di Enav, la società nazionale per l'assistenza al volo, sostituendola con un'altra misura.

Un emendamento presentato dall'esecutivo al decreto legge Sblocca Italia alla commissione Ambiente della Camera prevede, infatti, che entro fine anno si proceda a una riduzione del capitale di Enav e si utilizzino le risorse così ricavate per ridurre lo stock del debito.

"Entro il 31 dicembre 2014 si provvederà alla riduzione del capitale sociale di Enav in misura adeguata alla sua attività. L'eccedenza sarà versata al fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato", si legge nell'emendamento.

In maggio il governo ha approvato i decreti che fissano i criteri per la cessione del 40% di Poste e il 49% di Enav con l'obiettivo di cederle entro l'anno ma le procedure sono in ritardo.

Il mese scorso il consiglio di amministrazione di Enav è stato rinnovato, ma è ancora in attesa della nomina del nuovo amministratore delegato.

Il precedente governo di Enrico Letta aveva valutato Enav in 1,8-2 miliardi.

In giugno Rothschild e lo Studio Shearman & Sterling avevano ricevuto dal Tesoro l'incarico, rispettivamente, di consulente finanziario e di consulente legale per la cessione della quota Enav.

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia