Borsa Milano chiude in calo, pesante Luxottica, positiva Fca

lunedì 13 ottobre 2014 17:58
 

MILANO, 13 ottobre (Reuters) - In controtendenza con le principali borse europee Piazza Affari chiude la prima seduta delle settimana con un nuovo calo, il sesto consecutivo, dopo che il tentativo di rimbalzo messo in atto nella mattinata non ha retto all'indebolimento generale delle piazze continentali e all'apertura negativa di Wall Street.

I trader segnalano un mercato che non riesce a invertire la rotta soffrendo in modo particolare dello scenario economico difficile dell'eurozona e che è ulteriormente penalizzato dall'ampia correzione dell'azionario statunitense.

"Non si riesce a risalire. E' un mercato particolarmente brutto che tende continuamente alla lettera e vede con terrore la fase ribassista di Wall Street la cui forte correzione incomincia a preoccupare", commenta un trader.

L'indice FTSE Mib termina in calo dello 0,32%, l'Allshare lo 0,36%. Volumi per per 2,9 miliardi di euro circa.

Il benchmark europeo Ftseurofirst 300 annulla gli iniziali rialzi e chiude in frazionale progresso dello +0,02%,

A pesare sull'andamento del FTSE Mib milanese è in particolare LUXOTTICA, che lascia sul terreno il 9,23% con volumi sostenuti per 5,3 milioni di pezzi, oltre sette volte la media delle ultime trenta sedute, sulla scia delle dimissioni dell'AD Enrico Cavatorta, a poche settimane di distanza da quelle di Andrea Guerra di cui aveva preso il posto.

Diversi broker sottolineano come la notizia, che ha innescato una serie di downgrade, sia negativa perché evidenzia l'incertezza della struttura manageriale nonostante l'attesa di buoni risultati finanziari..

Altra seduta da dimenticare per STM che, dopo il -5,5 di venerdì, perde un altro 5,4% circa in un mercato ribassista sul settore dei chip dopo l'allarme utili lanciato la settimana scorsa a Wall Street da Microchip Technology e che secondo gli analisti potrebbe anticipare l'arrivo di altre brutte notizie dal comparto.

A catalizzare le attenzioni sul mercato oggi è, inoltre, il debutto di FIAT-CHRYSLER nel dual listing con Wall Street. A Piazza Affari il titolo della neonata holding olandese Fca chiude in rialzo dell'1,22% a 7,025 euro rispetto ai 6,94 euro della chiusura di Fiat venerdì. Sul listino Usa FCA è in rialzo a 8,95 dollari.   Continua...