BORSE EUROPA - Indici contrastati su peggioramento outlook crescita globale

lunedì 13 ottobre 2014 11:45
 

INDICI                       ORE 11,30  VAR %   CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                  3000,02    -0,28   3019
                                                 
 FTSEUROFIRST300              1292,69    -0,02   1316,39
 STOXX BANCHE                 189,95     0,49    194,21
 STOXX OIL&GAS                313,53     0,66    335
 STOXX ASSICURAZIONI          228,2      -0,41   228,22
 STOXX AUTO                   424,59     1,05    481,95
 STOXX TLC                    283,46     -0,31   297,6
 STOXX TECH                   273,06     -0,43   290,51
    LONDRA, 13 ottobre (Reuters) - Mercati azionari europei contrastati ma
tendenzialmente deboli questa mattina, con il montare delle preoccupazioni per
le prospettive di crescita dell'economia globale.
    Alle 11,30 italiane l'FTSEurofirst 300 è marginalmente in ribasso
(-0,02) dopo una partenza fiacca nei primi scambi della mattinata.
    Per quanto riguarda le piazze europee, Francoforte guadagna lo
0,25%, Londra perde lo 0,27%, Parigi sale dello 0,3%.
    I mercati europei sono stati colpiti da una serie di dati economici negativi
la scorsa settimana, in ultimo venerdì scorso l'agenzia di rating Standard &
Poor ha abbassato il suo outlook sulla Francia a "negativo" da "stabile".
 
    Oggi i prezzi alla produzione tedeschi sono scesi dello 0,9% su anno,
sottolineando ulteriormente le pressioni deflazionistiche che incombono
sull'area euro.
    La discesa dei titoli europei negli ultimi giorni ha causato un calo del 9%
per l'FTSEurofirst 300 dal picco a 1.410,93 punti registrato a settembre, il
livello massimo dall'inizio del 2008. E anche il Dax perde il 13% dal record
massimo segnato a giugno a quota 10.050,98 punti. 
    Alcuni investitori ritengono che la situazione ormai deteriorata spingerà la
Bce a lanciare nuove misure di stimolo per l'economia, come il quantitative
easing.
    Francia e Italia continueranno questa settimana a mettere pressione alla
Germania perché usi denaro pubblico per ravvivare l'economia della zona euro.
Anche se in un segnale di inerzia la compilazione di una lista di progetti per
dare impulso alla crescita è stata rinviata a dicembre. 
    Il tema sarà affrontato oggi nel corso di un meeting tra i ministri delle
Finanze Ue a Lussemburgo dopo che la scorsa settimana durante un vertice Fmi a
Washington il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble ha escluso che
la Germania "staccherà assegni" per la zona euro.
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    La spagnola Gas Natural cede lo 0,4% dopo aver detto che lancerà un
takeover da 3,3 mld per la cilena Compania General de Electricidad (CGE)
.
    La norvegese Statoil guadagna lo 0,5% dopo aver venduto a Petronas
 l'ultima quota del 15,5% che aveva nel progetto sul gas Shah Deniz in
Azerbaijan.
    Il titolo di tecnologie mediche Steris cede quasi il 2% dopo aver
annunciato l'offerta per acquistare la britannica Synergy Healt.
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia