Borsa Milano rimbalza da minimi, giù Luxottica e Stm, bene Mediolanum

lunedì 13 ottobre 2014 11:10
 

MILANO, 13 ottobre (Reuters) - Piazza Affari ha preso la strada del rimbalzo dopo un avvio pesante in scia degli altri mercati europei penalizzati dai timori sull'andamento delle economie a livello globale.

Un trader segnala che il mercato italiano ha iniziato a invertire la rotta dopo che il futures ha toccato area 18.900 punti. "Vediamo se da qui riesce a risalire un po' e se è stata sufficiente questa correzione", dice il broker.

Intorno alle 11, l'indice FTSE Mib guadagna lo 0,71%, l'Allshare lo 0,66%. Il benchmark europeo l'indice Ftseurofirst 300 avanza dello 0,17%.

Titolo del giorno LUXOTTICA, che cede il 6,5% con volumi sostenuti per oltre 2,2 milioni di pezzi, dopo l'annuncio di dimissioni da parte di Enrico Cavatorta a poche settimane di distanza da quelle di Andrea Guerra di cui aveva preso il posto a seguito di disaccordi con il fondatore e presidente, Leonardo Del Vecchio. Diversi broker sottolineano come la notizia sia negativa, perché evidenzia l'incertezza della struttura manageriale, nonostante l'attesa di buoni risultati finanziari.

Diversi i downgrade dei broker, come CITI che ha tagliato la raccomandazione a "neutral" da "buy" con un prezzo obiettivo che scende a 38,5 da 47 euro.

Forti vendite anche su STM che cede il 3,85 penalizzata da una raffica di downgrade da parte dei broker e sulla scia del pesante ribasso a Wall Street venerdì scorso di Microchip Technology, che ha lanciato un allarme sulle vendite, sottolineando che la correzione per l'industria è iniziata e che ulteriori cattive notizie potrebbero arrivare da parte di altri produttori di chip. Jp Morgan ha declassato il titolo a NEUTRAL da OVERWEIGHT, target a 5 a 8,8 euro, Natixis ha ridotto il prezzo obiettivo a 10 da 10,6 euro, rating BUY, mentre Morgan Stanley ha tagliato la raccomandazione a UNDERWEIGHT da EQUAL WEIGHT.

Sul fronte dei ribassi, SAIPEM perde l'1,77%. Anche su questo titolo da segnalare un downgrade da parte di un broker: Ubs ha tagliato la raccomandazione a SELL da NEUTRAL con prezzo obiettivo a 13,5 euro da 21 euro precedente.

Bene le banche, in particolare MEDIOLANUM che rimbalza del 4,6% dopo lo scivolone venerdì scorso (-3%) a seguito della notizia che Fininvest dovrà vendere le quote eccedenti il 9,9%. Il mercato sta ragionando su una riduzione dell'effetto overhang sul titolo dopo l'annuncio che la vendita sarà gestita in modo adeguato, come rileva un report di Equita.

Bene anche MEDIASET che guadagna il 2,3%.   Continua...