October 13, 2014 / 8:44 AM / 3 years ago

PUNTO 2-Luxottica in forte calo dopo annuncio uscita AD Cavatorta

5 IN. DI LETTURA

(Aggiunge commenti analisti, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 13 ottobre (Reuters) - Luxottica cede oltre il 7,5% a metà mattino, dopo un'apertura in calo di quasi il 10%, sulla scia dell'annuncio delle dimissioni dell'amministratore delegato Enrico Cavatorta, a poche settimane di distanza da quelle di Andrea Guerra di cui aveva preso il posto.

Diversi broker sottolineano come la notizia sia negativa, perché evidenzia l'incertezza della struttura manageriale, nonostante l'attesa di buoni risultati finanziari.

In una nota diffusa ieri sera la società spiega che è stato convocato per oggi un Cda e che l'attuale COO Massimo Vian sarà proposto per il ruolo di co-Ceo con deleghe per l'area di operation e prodotto e, ad interim, per le funzioni corporate e mercati.

Nel comunicato del gruppo si legge anche che il processo di selezione del co-Ceo Mercati procede e che "alla luce dei solidi risultati del terzo trimestre, Luxottica ritiene di poter procedere in tale ricerca nei tempi necessari a prendere la decisione migliore".

In una nota tuttavia Citi sottolinea il timore che - alla luce degli ultimi eventi - Luxottica possa faticare ad attrarre candidati forti con un background internazionale per il ruolo di co-Ceo al momento vacante.

Riassetto Delfin Allo Studio

Secondo una fonte, all'origine dell'uscita di Cavatorta ci sarebbero le tensioni con il fondatore e presidente di Luxottica Leonardo Del Vecchio.

Nel momento dell'uscita di Guerra, Del Vecchio in più di una intervista aveva parlato di un nuovo assetto di vertice per agevolare la successione e preparare il gruppo al futuro della sua proprietà.

Il comunicato diffuso ieri torna sul tema della successione spiegando che attualmente è allo studio un riassetto di Delfin, la finanziaria di famiglia che controlla la maggioranza di Luxottica, "con l'obiettivo di migliorarne la governance e separare ulteriormente la proprietà dalla gestione delle aziende partecipate".

Banca Imi nella nota giornaliera sottolinea come l'annunciata riorganizzazione di Delfin sia positiva in un momento di "incerta transizione nella gestione della società".

Inoltre sempre nel comunicato Leonardo Del Vecchio dichiara che l'ingresso in cda del figlio Leonardo Maria, contrariamente a quanto riportato da alcuni articoli, non è mai stato preso in considerazione e che l'attuale consigliere Claudio Del Vecchio (il figlio maggiore) "non sarà riconfermato alla scadenza naturale del mandato per fare omogeneità e coerenza alle posizioni di tutti i membri della famiglia".

Raffica Di Downgrade Dei Broker

La notiza delle dimissioni di Cavatorta ha innescato una serie di downgrade da parte dei broker, che dopo l'uscita di Guerra avevano visto nel nuovo co-Ceo una garanzia di continuità nella gestione del gruppo.

Citi - che oggi ha tagliato la raccomandazione su Luxottica a "neutral" da "buy" - sottolinea come "a 79 anni Del Vecchio potrebbe avere modo di ridefinire management, strategie e governance, ma per attrarre investitori di lungo termine pensiamo debba abbracciare una cultura di corporate governance più forte".

Anche per Banca Akros il giudizio passa a "hold" da "accumulate" sui rischi legati alla governance e alle strategie e un declassamento a "hold" arriva pure da Equita. "Dopo l'uscita di Andrea Guerra a settembre, la notizia dell'uscita anche di Cavatorta, manager molto stimato e che doveva garantire una transizione più fluida verso la nuova struttura di governance e manageriale, è negativa", sottolineano gli analisti di Equita. "Nonostante un andamento molto solido del business temiamo che l'incertezza nella struttura del top management e l'uscita di due figure importanti possa portare a qualche defocalizzazione del gruppo nei prossimi mesi".

Se gli analisti sono concordi nel non vedere problemi per i risultati del terzo trimestre, Kepler Cheuvreux esprime maggiore preoccupazione per l'anno prossimo, quando decisioni non prese potrebbero influenzare la performance del gruppo.

Intorno alle 12,10 il titolo cede il 7,6% a 37,95 euro da 41,08 venerdì sera, dopo aver incontrato difficoltà a fare prezzo nelle prime battute. Molto vivaci i volumi, già oltre tre volte la media di un'intera seduta negli ultimi 30 giorni.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below