Borsa Milano chiude negativa ma sopra minimi, male Mediolanum, Stm, Wdf

venerdì 10 ottobre 2014 17:55
 

MILANO, 10 ottobre (Reuters) - Piazza Affari chiude con segno negativo la quinta seduta consecutiva pur riuscendo a portarsi sopra i minimi grazie a qualche acquisto selettivo sui bancari, in un contesto di grande prudenza sulla crescita globale.

"Sui mercati prevale ancora la prudenza dopo le preoccupazioni della Fed per una crescita globale debole", si legge nel daily di Bnl.

La debolezza del Dax, che ha lasciato sul terreno oltre 2%, ha aggiunto, poi, un ulteriore elemento di preoccupazione, spiega un trader.

L'indice FTSE Mib è sceso dello 0,94%, l'Allshare dello 0,93%. Volumi per 3,49 miliardi di euro. Perdite intorno all'1,5% anche per Londra e Parigi .

MEDIOLANUM ha perso il 3% con volumi quattro volte la media dell'ultimo mese dopo la notizia che Fininvest dovrà vendere le quote eccedenti il 9,9%. Il titolo risente di un significativo effetto overhang a causa della consistente partecipazione, pari al 20% circa, che dovrà essere dismessa anche se alcuni giudicano positivo un aumento del flottante.

Gli analisti dicono di aspettarsi ancora tensioni fino a che non si chiariranno i termini dell'operazione di dismissione della quota che potrebbe essere riassorbita da membri della famiglia Berlusconi o, in parte, dalla famiglia Doris che detiene oltre il 40% del capitale.

Lo stesso AD di Mediolanum, Ennio Doris, ha detto a Reuters di essere interessato a rilevare parte delle azioni che Fininvest dovrà vendere anche se per una quota inferiore al 10%.

STM ha ceduto oltre 5% sulla scia delle deludenti stime annunciate dalla rivale americana Microchip a causa del rallentamento delle vendite in Cina a settembre.

Prosegue la debolezza di AUTOGRILL e WORLD DUTY FREE, rispettivamente alla quinta e alla settima seduta consecutiva in calo. Su World Duty Free, in particolare, pesano i timori di un impatto della diffusione di Ebola sul traffico aereo che si sommano all'incertezza legata ai contratti spagnoli. Solo nell'ultima settimana il titolo ha ceduto il 15%.   Continua...