Aeroporti, Simioni nuovo AD Catullo dopo ingresso Save al 35% capitale

venerdì 10 ottobre 2014 16:42
 

MILANO, 10 ottobre (Reuters) - Paolo Simioni è il nuovo amministratore delegato di Catullo, la società che gestisce gli aeroporti di Verona e Brescia.

Simioni, si legge in un comunicato, è stato nominato dall'assemblea, che rappresenta il nuovo azionariato di Catullo, conseguente alla conclusione dell'aumento di capitale deliberato lo scorso 30 luglio, che vede Aerogest Srl primo azionista (47%) e Save al 35%.

La società guidata da Enrico Marchi, spiega una seconda nota emessa da Save, ha sottoscritto 770.830 azioni inoptate ad un prezzo di emissione di 24.443.019,30 euro, rinvenenti dall'aumento di capitale.

Aerogest è la newco a cui sono state conferite le quote dei soci fondatori (Camera di Commercio di Verona, Provincia di Verona e Comune di Verona) e del socio Provincia di Trento.

Paolo Arena è stato confermato presidente.

Il Cda è completato da Franco Sebastiani (vice presidente), Rita Carisano, Pieralfonso Fratta Pasini e Giovanni Lorenzetti, indicati da Aerogest; oltre all'AD, Save ha indicato Alessandra Bonetti, Fabio Gava e Matteo Testa.

Catullo nel 2013 ha fatto registrare ricavi per oltre 37 milioni e una perdita di 3,2 milioni.

"Ora inizia la fase operativa", spiega Marchi, "che prevede l'approfondimento e l'approvazione entro sei mesi di un piano industriale le cui linee generali sono state già tracciate".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia