Fs, discussione con Terna su vendita rete a prime battute -fonte

giovedì 9 ottobre 2014 17:43
 

ROMA, 9 ottobre (Reuters) - Il tavolo è stata riaperto dopo il cambio ai vertici di Terna e di Ferrovie ma si sta ancora discutendo della definizione del perimetro della rete elettrica che Fs potrebbe vendere a Terna.

Lo ha detto a Reuters una fonte del gruppo ferroviario che ha chiesto di rimanere anonima.

"La discussione è ripartita, ma si sta ancora ragionando sull'individuazione degli asset destinati alla vendita. Il tavolo, che era già stato avviato da [l'ex Ad di Fs Mauro] Moretti e [l'ex Ad di Terna Flavio] Cattaneo, è ripreso dopo il cambio della dirigenza", ha detto la fonte.

La stessa persona ha detto che la cessione potrebbe "avvenire nel 2015".

Terna ha ricavi definiti dall'autorità, quindi la definizione del valore degli asset, circa 14.000 km di cavi, verrà fatta utilizzando le tariffe di trasporto. Un metodo che rende meno aleatori i margini di contrattazione.

Martedì, nel corso di un'audizione a Palazzo Madama, l'Ad di Terna, Matteo Del Fante, ha detto che l'eventuale acquisto sarebbe una opportunità da valutare e una operazione di interesse del sistema nel senso di eliminare cavi che scorrono paralleli. Il manager, in quell'occasione, ha precisato che per quel che riguarda l'eventuale prezzo di acquisto bisognerà trovare un punto di equilibrio che possa essere inattaccabile poiché è un'operazione che vede un acquirente monopolista e un venditore, Fs, che è controllato dal Tesoro.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia