Banche torneranno a concedere credito già all'inizio del 2015 - Draghi

giovedì 9 ottobre 2014 17:19
 

WASHINGTON, 9 ottobre (Reuters) - A parere del presidente Bce Mario Draghi i flussi di credito dalle banche al settore privato - elemento cruciale per la ripresa economica della zona euro, al momento in gravi difficoltà - dovrebbero riprendere già all'inizio dell'anno prossimo.

L'istituto centrale di Francoforte sta sottoponendo 131 tra le principali banche europee a un rigoroso esame dei bilanci in modo da alleggerirle dalle sofferenze e garantirne la solidità dei coefficienti patrimoniali prima di esercitare una diretta supervisione.

Da un confronto con la situazione dell'estate scorsa, dice sempre Draghi, risulta che le banche su cui la Bce eserciterà la vigilanza hanno già proceduto a un rafforzamento patrimoniale di quasi 203 miliardi di euro tramite aumenti di capitale, emissione di bond o mancata distribuzione del dividendo.

Il processo di riordino porrà gli istituti di credito in condizioni meglio atte a rilanciare gli impieghi, fenomeno chiave per una congiuntura come quella della zona euro tanto dipendente dai finanziamenti del canale bancario.

"Prevedo che il credito torni a crescere all'inizio dell'anno prossimo" si legge nell'intervento del presidente a uno dei numerosi eventi della riunione autunnale Fmi e Banca mondiale in corso nella capitale Usa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia