Wall Street - Stocks to watch del 9 ottobre

giovedì 9 ottobre 2014 14:01
 

9 ottobre (Reuters) - Dopo un iniziale rialzo i futures
sugli indici di Wall Street ripiegano in terreno negativo
indicando un'apertura debole per l'azionario statunitense
all'indomani della migliore seduta dell'anno sulle attese che la
Fed terrà i tassi d'interesse bassi per un periodo più lungo di
quanto previsto.
    Secondo quanto emerso dalla pubblicazione ieri sera dei
verbali della riunione di politica monetaria della Fed del 16 e
17 settembre, la banca centrale Usa ha espresso preoccupazione
sull'eventualità che il rialzo del dollaro possa rallentare un
nuovo necessario aumento dell'inflazione. La banca centrale ha
inoltre sottolineato la situazione negativa dell'economia in
Europa e Asia, un altro fattore che sta dietro la decisione
della Fed di mantenere per il prossimo futuro una politica
monetaria accomodante.
    Sempre in tema di banca centrale, oggi gli investitori
presteranno attenzione gli interventi di diversi rappresentati
della Fed, in agenda tra le 15,45 e le 21,40, ore italiane.
    Sul fronte dei dati macro l'agenda odierna prevede
l'aggiornamento settimanale delle nuvoe richieste di suddidi di
disuccpazione (alle 14,30) e i numero sulle scorte e vendite
all'ingrosso per il mese di agosto (entrambi alle 16,00).
    Attorno alle 12,50 italiane, il futures sullo S&P 500 
guadagn 4,60 punti (-0,23%), il derivato sul Nasdaq 
scende di 6,75 punti (-0,17%) e il contratto a dicembre sul Dow
Jones arretra di 48 punti (-0,28%).
    Il mercato obbligazionario è in leggero rialzo: il benchmark
decennale guadagna 12/32 e rende il 2,286%.    
               
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    PEPSICO ha annunciato un risultato netto in crescita
a 2 miliardi di dollari nel terzo trimestre da 1,9 miliardi
dello scorso anno e ha rivisto al rialzo le guidance sull'utile
per azione sull'intero anno prevedendo una crescita del 9%
rispetto alla precedente stima dell'8% escludendo l'impatto del
cambio.
    
    ALCOA ha pubblicato ieri a borsa chiusa i risultati
del terzo trimestre che vedono un progresso dell'utile migliore
delle attese grazie alla crescita dei prezzi dell'alluminio e ai
minori costi. Il titolo è salito del 2% negli scambi serali.
    
    Il miliardario investitore attivista Carl Icahn ha
anticipato in un tweet che invierà una lettera aperta a Tim
Cook, Ceo di APPLE. "Credetemi, sarà interessante", ha
scritto. In un altro tweet Icahn ha ricordato che il suo fondo
ha una posizione rilevante in Apple da oltre un anno e da allora
il titolo si è apprezzato del 50,6%,
    
    GAP ha annunciato che il Ceo Glenn Murphy, lascerà a
febbraio il suo incarico all'attuale numero uno delle attività
di e-commerce, Art Peck. Il gruppo ha anche riportato una
stagnazione delle vendite per il mese di settembre, mentre il
mercato si aspettava un aumento dell'1,1%. Il titolo ha perso
l'8% nell'afterhours.
    
    
 Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia