PUNTO 4-Ast Terni, verso mobilità 550 persone. Sciopero lavoratori

giovedì 9 ottobre 2014 15:15
 

* ThyssenKrupp avvia mobilità dopo flop negoziato

* Sindacati: mediazione governo insufficiente

* Governo: non abbandoniamo trattativa ma parti rigide (Aggiorna con notizia sciopero)

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 9 ottobre (Reuters) - Dopo una lunga maratona notturna, sindacati e azienda non sono riusciti a trovare un accordo sul piano industriale della Ast di Terni e questa mattina si è aperta nuovamente la procedura di mobilità per circa 550 dipendenti.

I 2.600 lavoratori dell'acciaieria si sono riuniti in assemblea, e i sindacati hanno proclamato uno sciopero di 24 ore e un presidio presso lo stabilimento e la Prefettura. In un tweet, la Fiom annuncia anche che di voler organizzare una manifestazione a Roma.

"Sono arrivate le raccomandate alle segreterie sindacali, l'azienda ci ha comunicato che ha aperto la procedura di messa in mobilità", ha detto a Reuters Claudio Cipolla, segretario provinciale della Fiom Cgil.

Andrea Giustinelli, portavoce di ThyssenKrupp in Italia - che controlla la Acciai speciali Terni (Ast) - ha confermato per telefono a Reuters che la procedura è stata attivata.

Il tempo a disposizione prima della effettiva messa in mobilità è di circa tre mesi al termine dei quali, senza soluzione alternativa, si procederà con un mix di ammortizzatori - cassa integrazione straordinaria, mobilità - e uscite volontarie, ha spiegato Giustinelli.   Continua...