Forex, euro/dlr risale da minimi seduta, bene yen su parole Kuroda

martedì 7 ottobre 2014 16:15
 

NEW YORK, 7 ottobre (Reuters) - L'euro è in risalita sul dollaro dai minimi di seduta, visti a fine mattinata in scia al dato sulla produzione industriale tedesca, scesa in agosto del 4%, oltre le attese.

Dopo un minimo intraday a 1,2585 l'euro/dollaro è risalito fino a riportarsi in prossimità del massimo di seduta, toccato ad inizio mattinata a 1,2663.

Il cambio si tiene a relativa distanza dal minimo da oltre due anni, quota 1,2500 toccata appena venerdì scorso.

"Il dato tedesco ha mostrato una flessione più ampia delle attese, fornendo ulteriore evidenza di un rallentamento in quello che si suppone debba essere il motore della crescita europea" spiega lo strategist di IronFX Global Marshall Gittler.

D'altra parte l'euro cede posizioni nei confronti dello yen. Nel dettaglio il cambio è sceso al nuovo minimo da un mese di 136,68 poco dopo la pubblicazione dei primi due capitoli della nuova edizione del World economic outlook del Fmi.

Nel rapporto, tra l'altro, il Fondo evidenzia un aumento delle probabilità di deflazione e recessione per l'economia della zona euro nel corso del prossimo anno, probabilità ora viste rispettivamente a circa il 30% e a quasi il 40% .

A dare sostegno allo yen sono giunte stamane anche le parole del governatore della Banca del Giappone Haruhiko Kuroda, che non vede necessità di aggiustamento della politica monetaria se il tasso di inflazione risalirà verso il 2% a metà dell'anno prossimo.

Il cambio dollaro/yen ha toccato nel pomeriggio un minimo intraday a 108,12, distanziandosi di quasi due figure dal massimo da 6 anni di 110,08 visto la settimana scorsa.

  Continua...