Ue, autorità avviano inchiesta su accordi fiscali tra Amazon e Lussemburgo

martedì 7 ottobre 2014 13:14
 

BRUXELLES, 7 ottobre (Reuters) - Le autorità europee che si occupano di aiuti di Stato hanno avviato un'inchiesta approfondita sugli accordi fiscali di Amazon con il Lussemburgo, sostenendo che potrebbero essere stati sottostimati gli utili del sito americano fornedogli un indebito vantaggio.

Il mese scorso, in un'opinione preliminare su un caso analogo, la Commissione ha detto che il trattamento fiscale riservato dal Lussemburgo a Fiat costituisce aiuto di Stato, spiegando di avere dubbi sulla compatibilità dell'accordo con le regole del mercato interno Ue.

Nel caso di Amazon, la Commissione ha spiegato che l'accordo fiscale del 2003 con il Lussemburgo per Amazon Eu Sarl - la controllata locale del sito Usa - ha permesso alla società di pagare una royalty alla controllante riducendo i ricavi tassabili in una mossa che potrebbe non rivelarsi in linea con le condizioni di mercato.

Secondo la Commissione, Amazon potrebbe averne tratto un illecito vantaggio permettendo al gruppo di pagare meno tasse rispetto alle altre società.

L'inchiesta della Commissione è l'ultima contro società che traggono beneficio da alcune forme di tassazione e nei confronti di alcuni accordi con i governi europei che favoriscono sgravi fiscali del genere.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia