Ilva, verso offerte ArcelorMittal e Jsw mentre Renzi punta su estero

venerdì 3 ottobre 2014 18:29
 

* Le due aziende hanno già concluso la due diligence

* Il premier vuole chiudere la partita entro Natale

* Arcelor potrebbe versare 400 mln per il 70% dell'Ilva

di Silvia Antonioli e Massimiliano Di Giorgio

LONDRA/ROMA, 3 ottobre (Reuters) - Nei prossimi giorni sono attese due importanti offerte per Ilva, l'azienda siderurgica commissariata dal governo nel 2013 e alle prese con una difficile situazione finanziaria. Lo hanno riferito a Reuters fonti di settore.

Il gigante mondiale della siderurgia ArcelorMittal - in joint venture con l'italiana Marcegaglia, principale cliente di Ilva - e l'azienda indiana Jsw Steel dovrebbero presentare delle offerte iniziali a breve, hanno detto le fonti, mentre il governo di Matteo Renzi è impegnato nella ricerca di investitori stranieri che consentano la sopravvivenza dell'industria italiana.

A settembre Renzi ha detto che entro Natale prenderà una decisione su Ilva. Diverse fonti hanno detto a Reuters che il commissario di Ilva Piero Gnudi vuole offerte vincolanti entro la fine dell'anno.

"Formalmente non c'è ancora stata un'offerta, ma credo sia questione di giorni", ha detto una prima fonte vicina a Ilva. "Quelle di ArcelorMittal con Marcegaglia e Jsw sono le uniche due espressioni formali di interesse. Entrambe le parti hanno visitato gli impianti e ora stanno lavorando ai dati".

ArcelorMittal, nata nel 2006 dal take over dell'indiana Mittal sull'europea Mittal, ha inviato una delegazione di 60 persone in visita a Ilva per circa un mese per completare la due diligence, mentre Jsw ha schierato quattro importanti dirigenti per alcuni giorni, dicono le fonti.   Continua...