Rcs, raccolta difficile in Italia, ma Corriere cresce - Scott Jovane

giovedì 2 ottobre 2014 16:28
 

MILANO, 2 ottobre (Reuters) - La raccolta pubblicitaria in Italia resta difficile a livello complessivo, anche se Rcs cresce grazie alle nuove iniziative, come il lancio del nuovo formato del Corriere della Sera a settembre.

A dirlo è l'AD Pietro Scott Jovane, a margine di un convegno.

"In Spagna c'è una inversione nella raccolta da tre quattro mesi, mentre è evidente che le difficoltà del mercato italiano nella raccolta restano a livello complessivo. Noi cresciamo, ma perché abbiamo iniziative specifiche: a settembre abbiamo lanciato il nuovo formato del Corriere che ci sta riposizionando bene e, secondo gli ultimi dati, il Corriere della Sera è il primo quotidiano d'Italia nella parte generalista".

Quanto alle voci di una possibile uscita anticipata dal quotidiano dell'attuale direttore del Corsera, Ferruccio De Bortoli, rispetto alla scadenza del prossimo aprile, il manager si è limitato a dire: "non comnento mai i rumor di mercato. Non inizio a farlo oggi. Abbiamo chiarito quello che vogliamo fare il 31 luglio scorso". Alla richiesta di commentare l'editoriale di De Bortoli molto duro nei confronti del premier Matteo Renzi, ha detto "L'unica cosa che mi importa è l'opinione dei lettori".

Infine, sulle voci di un possibile disimpegno dalla Spagna, dove è presente con Unidesa, l'AD ha detto solo che "la nostra posizione sulla Spagna non cambia".

(Giancarlo Navach)

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia