PUNTO 1-Moscovici cerca di convincere Parlamento Ue che farà rispettare regole bilancio

giovedì 2 ottobre 2014 12:16
 

(cambia titolo, aggiorna con dettagli, contesto)

BRUXELLES, 2 ottobre (Reuters) - Pierre Moscovici, l'ex ministro delle Finanze francese nominato commissario Ue agli Affari economici e monetari, si è sforzato di convincere oggi il Parlamento europeo della propria intenzione di far rispettare le regole Ue sul bilancio, che il suo paese ha ripetutamente disatteso.

Il socialista che fino a sei mesi fa era al timone della finanza pubblica a Parigi, ha promesso di far applicare le regole sul deficit a tutti gli stati della zona euro, compreso il suo, se fosse confermato commissario agli Affari economici e monetari dall'Europarlamento.

Ma il politico francese stamane ha dovuto fronteggiare lo scetticismo dei parlamentari conservatori, che gli hanno chiesto come potesse credibilmente raccomandare ai ministri europei riforme e i tagli che lui stesso non ha fatto a Parigi.

"Le norme sul bilancio devono essere rispettate da tutti gli stati membri, senza essere più duri con alcuni di loro", ha detto Moscovici nella sua audizione davanti al Parlamento europeo.

"Potete contare su di me come arbitro giusto e imparziale".

Ma l'ex-ministro ha aggiunto che i deficit di bilancio non possono essere ridotti senza crescita economica e che lui è pronto ad usare tutta la flessibilità concessa dalle regole Ue per promuovere investimenti, crescita e occupazione.

Il duro faccia a faccia con i parlamentari si è svolto il giorno dopo che Parigi ha presentato una legge di bilancio per il 2015 dove mette nero su bianco che non rispetterà i target Ue, rinviando di altri due anni la riduzione del deficit entro il limite del 3% del Pil.

Moscovici ha fatto sussultare più di un eurodeputato quando ha detto che Parigi non ha mai infranto le regole, poiché ogni bilancio era stato approvato in anticipo dalle autorità comunitarie.   Continua...