Fiat, tax ruling Lussemburgo legittima, impatto finanziario non significativo

giovedì 2 ottobre 2014 08:20
 

MILANO, 2 ottobre (Reuters) - Fiat resta convinta della legittimità del processo di "tax ruling" relativo a Fiat Finance and Trade in Lussemburgo e, in ogni caso, ritiene che il potenziale impatto finanziario del caso sul gruppo non sia significativo.

E' quanto si legge in un comunicato del Lingotto in risposta all'avvio di una indagine da parte della Commissione Ue che contesta un trattamento fiscale agevolato in Lussemburgo a Fiat Finance and Trade nel 2012.

La società sottolinea che il periodo sotto esame è limitato agli anni 2012 e 2013 e, come già precisato, la società svolge attività di tesoreria e finanziamento per le attività operative del gruppo in Europa.

La società, si legge sempre nella nota, non ha mai chiesto qualsiviglia esenzione o facilitazione fiscale in connessione con il ruling, il cui solo scopo è chiarire le regole di transfer pricing da applicare nelle attività di finanziamento all'interno del gruppo.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia