Tltro Bce, importo stimato per 2014 poco più 250 mld - De Felice

mercoledì 1 ottobre 2014 16:22
 

MILANO, 1 ottobre (Reuters) - L'ammontare dei fondi Tltro (Targeted long term refinancing operation) che sarà allocato dalla Bce nella seconda operazione in calendario a dicembre potrebbe essere più che doppio rispetto a quello registrato nella prima tranche di settembre, portando l'importo complessivo della zona euro a oltre 250 miliardi di euro.

Lo stima Gregorio De Felice, chief economist di Intesa Sanpaolo.

"La stima per tutte e due le operazioni è tra 250 e 300 miliardi di euro, credo più vicina ai 250 miliardi", ha detto l'economista nel corso della presentazione del Rapporto sul sistema finanziario italiano della Fondazione Rosselli.

"Ci si immagina che nella seconda operazione vengano raddoppiate le richieste della prima", ha spiegato De Felice.

Nell'operazione del 18 settembre le banche della zona euro si sono aggiudicati fondi, disegnati dalla Bce per fare ripartire il credito dell'economia reale, per 82,6 miliardi di euro, un risultato da molti giudicato inferiore alle attese.

In quell'occasione la partecipazione delle banche italiane è stata di rilievo, con il 28% del totale assegnato.

Ad incentivare le richieste nella seconda tornata di dicembre, secondo De Felice, è anche il fatto che l'asta sarà dopo il cruciale appuntamento della pubblicazione dei risultati dell'asset quality review e degli stress test che hanno frenato la domanda di molte banche nella prima operazione rimandandola a quando il quadro sule esigenze di liquidità sarà più chiaro e in attesa di nuovi segnali dall'economia.

Secondo De Felice il raggiungimento di un tale importo sarebbe comunque un "buon risultato" rispetto al plafond complessivo di 400 miliardi per la duplice operazione, considerato anche lo scarso interesse di molte banche dei paesi 'core' della zona euro che possono raccogliere fondi a tassi inferiori a quello previsti nelle operazioni Tltro.

Secondo un sondaggio elaborato da Reuters la richiesta complessiva di Tltro a dicembre potrebbe essere per 175 miliardi di euro.   Continua...