Unicredit soddisfatta di controllate paesi Cee, anche Romania e Bulgaria -Ceo

mercoledì 1 ottobre 2014 12:20
 

BERGAMO, 1 ottobre (Reuters) - UniCredit è estremamente soddisfatta dell'andamento delle controllate nei paesi Cee, anche in Bulgaria e Romania, nonostante quest'ultimo presenti un costo del credito più elevato che in altre regioni.

Lo ha detto il Ceo Federico Ghizzoni a margine del congresso nazionale della Uilca.

"Dei risultati dei paesi Cee siamo estremamente soddisfatti, incluso la Bulgaria dove la banca viaggia con un ritorno sul capitale a doppia cifra anche quest'anno", ha detto Ghizzoni.

"In Romania in effetti c'è un costo del credito più alto, ma la banca fa utili e non ha problemi particolari. Se poi paragoniamo la Romania alla Repubblica Ceca ad esempio è chiaro che il quadro macro è diverso, ma siamo estremamente soddisfatti e i risultati hanno superato le aspettative di inizio anno", ha aggiunto.

Ieri il direttore istituzioni finanziarie della Bers, Lucyna Stanczak-Wuczinska, ha dichiarato al Reuters summit di Londra che gli esercizi Bce su asset quality review e stress test potrebbero costringere le banche europee a rivedere la propria strategia nei paesi Cee soprattutto in aree come Bulgaria, Romania, Croazia o Serbia dove si osserva un trend crescente delle sofferenze.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia