ArcelorMittal, procura Milano chiude indagini su evasione fiscale -fonti

martedì 30 settembre 2014 13:06
 

MILANO, 30 settembre (Reuters) - La procura di Milano ha notificato l'avviso di chiusura indagini al colosso mondiale dell'acciaio ArcelorMittal - in corsa per rilevare l'Ilva - nell'ambito di un'inchiesta su una presunta evasione fiscale da 129 milioni di euro, di cui 31 pagati al fisco a titolo di transazione.

Lo riferiscono fonti legali, confermando quanto scritto stamani dal Corriere della Sera. L'avviso di chiusura indagini è solitamente prodromico alla richiesta di rinvio a giudizio.

L'indagine, durata due anni, ipotizza il reato di omessa dichiarazione sostenendo che la ArcelorMittal lussemburghese tra il 2006 e il 2010 abbia avuto un'organizzazione stabile in Italia ma non abbia presentato le dichiarazioni dei redditi per 400 milioni, cifra sulla quale è stata stimata l'evasione da 129 milioni.

Secondo le fonti, la società - pur sottolineando l'infondatezza delle accuse - ha intanto optato per un accordo con l'erario pagando al fisco 25,7 milioni di euro a titolo di transazione, saliti a 31,6 milioni con interessi e sanzioni.

Secondo un'altra fonte, l'accordo con l'erario è stato raggiunto un paio di anni fa.

Non è stato possibile avere un commento immediato da ArcelorMittal.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia