BORSE ASIA-PACIFICO - Borse divergenti, preoccupa situazione Hong Kong

martedì 30 settembre 2014 09:06
 

0RE 8,40     VAR %    CHIUS 2013
 ASIA-PAC.                   473,36       -0,15    468,16
 TOKYO                       16.173,52    -0,84    16.291,31
 HONG KONG                   22.947,95    -1,21    22.656,92
 SINGAPORE                   3.264,83     -0,76    3.167,43
 TAIWAN                      8.966,92     0,07     8.611,51
 SEUL                        2.020,09     -0,32    2.011,34
 SHANGHAI COMP               2.364,34     0,28     2.115,98
 SYDNEY                      5.292,80     0,54     5.352,21
 MUMBAI                      26.653,68    0,21     21.170,68
 30 settembre (Reuters) - Le borse dell'area Asia-Pacifico si
sono mosse in modo frammentario e divergente. 
    Ad Hong Kong e in Giappone hanno prevalso le preoccupazioni
per la crisi politica in corso nell'ex colonia britannica. Sulle
altre piazze è prevalso uno spirito attendista anche in vista
del fine mese.  
    Intorno alle 9,00 italiane l'indice Msci dell'area
Asia-Pacifico, che non comprende Tokyo, scende
dell'0,07%.
    A HONG KONG il mercato si è mosso in deciso calo toccando il
minimo degli ultimi tre mesi. Sugli investitori hanno pesato le
preoccupazioni per le manifestazioni di protesta per la
democrazia e il mercato rimane cauto in attesa delle decisioni
che saranno prese dal governo cinese per fronteggiare la
protesta. Domani e dopodomani la borsa sarà chiusa per
festività. A metà seduta l'indice ha sfiorato un calo del 2%.
Prada perde l'1,55%.
    SHANGHAI è rimasta parzialmente immune dalle preoccupazioni
per la crisi politica dell'ex colonia britannica. Gli indici
CSI300 e i8l sono intorno alla parità.
Sull'andamento piatto del mercato pesa anche l'attesa per la
settimana di chiusura per festività che parte domani e si chiude
il 7 ottobre.
    TAIWAN ha chiuso piatta dopo aver sfiorato -0,9% in corso di
seduta. L'indice del settore elettrico è calato dello 0,8% e il
settore delle costruzioni è sceso dell'1,12%. 
    SEUL ha chiuso facendo segnare il nuovo minimo degli ultimi
due mesi. Sugli investitori hanno fatto premio le preoccupazioni
per la crisi politica a Hong Kong e le eventuali ripercussioni
sull'andamento dell'economia cinese. La principale borsa ha
perso il 2,3% nel corso dell'ultimo mese.
    MUMBAI il mercato è rimasto piatto in attesa delle decisioni
della banca centrale che probabilmente rivedrà la politica
monetaria dopo aver manifestato preoccupazioni per la
possibilità di raggiungere l'obiettivo di un'inflazione al 6% a
gennaio del 2016.
             
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia