BORSE EUROPA - Indici deboli, pesa rivolta Hong Kong

lunedì 29 settembre 2014 10:52
 

INDICI                       ORE 10,45   VAR %    CHIUS. 2013
 EUROSTOXX50                      3209,9      -0,3     3019
 FTSEUROFIRST300                  1374,08     -0,2     1316,39
 STOXX BANCHE                     200,25      -0,61    194,21
 STOXX OIL&GAS                    345,73      -0,08    335
 STOXX ASSICURAZIONI              241,3                228,22
 STOXX AUTO                       463,08      0,47     481,95
 STOXX TLC                        302,01      0,11     297,6
 STOXX TECH                       297,33      0,23     290,51
    LONDRA, 29 settembre (Reuters) - L'azionario europeo è tendenzialmente
debole oggi, appesantito dalle tensioni registrate a Hong Kong dove decine di
migliaia di manifestanti sono scesi in piazza per chiedere più democrazia,
scontrandosi con le forze dell'ordine. 
    Alle 10,45 italiane circa l'indice paneuropeo FTSEurofirst 300 
segna una flessione dello 0,2%.
    Alla stessa ora, tra le piazze europee prevale il segno negativo con
l'eccezione del tedesco DAX che lotta intorno alla parità. A Parigi il
CAC è -0,19% mentre Londra perde lo 0,21%.
    Tra i titoli in evidenza oggi:
    A soffrire sono soprattutto titoli bancari come HSBC (-1,5%) e
Standard Chartered (-1,7%), più esposti nell'area. 
    Giù anche il comparto minerario appesantito dalla forza del dollaro. Rio
Tinto perde l'1,4% con i prezzi del rame ai minimi degli ultimi 3 mesi a
causa della forza del dollaro.   
    Anche i titoli del lusso risentono della situazione a Hong Kong a cui si
aggiunge quanto dichiarato dal marchio del gioiello Cartier che ha annunciato
una riduzione delle ore lavorative per gli operai di una suo impianto svizzero a
causa del rallentamento della domanda. Richemont, che
possiede Cartier, cede il 2,5%.
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia