Borsa Usa prosegue incerta, male farmaceutici su decisione Tesoro

martedì 23 settembre 2014 18:37
 

NEW YORK, 23 settembre (Reuters) - Gli indici di Wall Street proseguono attorno alla parità, con gli investitori che si mostrano cauti nonostante i segnali di solidità della ripresa economica negli Stati Uniti e indicatori confortanti provenienti dalla Cina.

Usa e alleati arabi hanno bombardato per la prima volta la Siria, uccidendo decine di combattenti dello Stato Islamico e membri di un gruppo legato ad al Qaeda. Gli scontri spingono le quotazioni del greggio, sostenendo i titoli energetici.

Il settore farmaceutico risente della decisione del Tesoro di prendere provvedimenti contro i deal transfrontalieri che consentono alle compagnie Usa di pagare meno tasse grazie alla pratica di trasferire la sede all'estero. Pesante, in particolare, AbbVie, che cede quasi il 2%: la mossa governativa mette a rischio la fusione con Shire (-2% circa).

Tra gli altri titoli in evidenza, la catena di ristoranti Del Frisco's arretra del 7% circa dopo che Sterne Agee & Leach ne ha tagliato il rating.

Corre NQ Mobile (+15% circa): Bison Capital ha presentato un'offerta di buyout, ma la società cinese intende valutare anche un'alternativa per restare quotata.

Attorno alle 18,35 italiane il Dow Jones perde lo 0,31% e l'S&P 500 lo 0,22%, mentre il Nasdaq è invariato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia