Borsa Usa in lieve calo, giù farmaceutici, bene energia

martedì 23 settembre 2014 17:27
 

NEW YORK, 23 settembre (Reuters) - La borsa Usa è in lieve calo in mattinata, con il settore energetico sostenuto dal conflitto in Medio Oriente mentre il comparto farmaceutico risente delle azioni del Tesoro in campo fiscale.

L'amministrazione Obama ieri sera ha intrapreso varie mosse che mettono i bastoni tra le ruote alle operazioni di "inversione", la pratica seguita da alcune multinazionali per non pagare le tasse negli Usa spostando la sede fiscale all'estero.

Il settore farmaceutico è appesantito in particolare da AbbVie che cede quasi il 2%. La decisione potrebbe mettere a rischio l'accordo in base al quale AbbVie dovrebbe rilevare per 55 miliardi di dollari Shire, che a sua volta arretra di oltre due punti percentuali.

Sul fronte geopolitico gli Stati Uniti e gli alleati arabi oggi hanno bombardato per la prima volta la Siria, uccidendo decine di combattenti dello Stato Islamico e membri di un gruppo legato ad al Qaeda. Gli scontri hanno spinto al rialzo le quotazioni del greggio sostenendo i titoli energetici.

Intorno alle 17,15 italiane il Dow Jones cede lo 0,3%, l'S&P 500 lo 0,25% e il Nasdaq lo 0,12%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia