Grecia prevede uscita anticipata da programma Ue/Fmi - Samaras

martedì 23 settembre 2014 15:02
 

BERLINO, 23 settembre (Reuters) - La Grecia è in grado di lasciare il piano di assistenza finanziaria internazionale prima del previsto e di provvedere autonomamente alle esigenze di finanziamento l'anno prossimo.

Lo ha detto il premier greco Antonis Samaras nel corso di una conferenza stampa a Berlino, dopo l'incontro con il cancelliere tedesco Angela Merkel.

Atene è tornata con successo sul mercato dei capitali per due volte quest'anno, alimentando la speculazione che il Paese possa cercare di uscire anticipatamente dal piano di assistenza finanziaria da 240 miliardi concesso da Unione europea e Fondo monetario.

Interpellato sulle indiscrezioni di un divorzio dal Fmi, una volta terminato il finanziamento dall'Ue quest'anno, Samaras ha risposto: "Non accetto il termine divorzio, anche se è di velluto".

"Abbiamo una collaborazione che non è mai stata facile, piuttosto il contrario, ma che certamente ha cambiato il volto della nostra economia", ha detto. "Penso che questa collaborazione terminerà prima del previsto. Se succederà sarà un successo, non un divorzio", ha sottolineato.

Samaras ha anche annunciato che la Grecia avvierà colloqui per ottenere una qualche nuova forma di sgravio sul debito quest'anno dopo le verifiche della troika e gli stress test sui bilanci bancari e che il Paese beneficerà di un allungamento delle scadenze e di tassi di interesse più bassi.

"Penso che saremo certamente in grado di coprire le nostre esigenze di finanziamento il prossimo anno", ha affermato Samaras. "Vedremo cosa succede con le prossime tranche di prestiti".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia