A2a-Iren, fusione non a odg ma difficile restare fermi - Valotti

martedì 23 settembre 2014 11:44
 

MILANO, 23 settembre (Reuters) - La fusione tra A2A e Iren non è in questo momento all'ordine del giorno delle due aziende.

Lo ha detto il presidente di A2A Giovanni Valotti a margine di un convegno all'Università Bocconi.

Il manager ha però sottolineato che nel settore è comunque difficile restare fermi. "La fusione tra A2A e Iren non è all'ordine del giorno in questo momento. Vanno ricercate le aggregazioni capaci di creare valore: bisogna ragionare sui clienti, sul business, sulla complementarietà di business e sulla situazione finanziaria delle aziende", ha sottolineato Valotti.

Il presidente di A2A ha tuttavia aggiunto: "vedo un po' difficile restare fermi. In questo settore qualcosa si farà di sicuro".

Nei giorni scorsi i sindaci dei principali comuni azionisti delle due utility hanno rilanciato l'ipotesi di creare la multi utility del nord accorpando Iren e A2A.

(Giancarlo Navach)

  Continua...