22 settembre 2014 / 16:44 / 3 anni fa

Telecom Italia non vede iniziative su Grupo Oi a breve - fonti

MILANO, 22 settembre (Reuters) - Telecom Italia non ha intenzione di prendere iniziative che portino all'acquisizione di Grupo Oi a breve e probabilmente neanche nel medio periodo a causa dell'elevato debito dell'operatore brasiliano.

Lo dicono alcune fonti vicine alla vicenda, in vista del cda atteso il 25, che tratterà temi legati all'America Latina.

Il cda, come anticipato dall'AD Marco Patuano ai primi di settembre, dovrebbe sospendere la cessione di Telecom Argentina, se non arriverà il via libera delle autorità all'operazione prima del 25, giorno entro il quale, dopo due rinvii, l'accordo di cessione deve essere finalizzato.

Al cda non ci saranno decisioni su Oi, per il quale un'acquisizione, anche attraverso uno scambio azionario, che limiterebbe l'esborso cash, non é di facile realizzazione.

"Non penso che faranno una acquisizione di Oi, l'operazione è troppo onerosa, anche per l'elevato debito della società brasiliana", dice una delle fonti. "Uno scambio azionario non è sul tavolo per adesso, di sicuro non è sul tavolo del cda di giovedì", aggiunge una seconda fonte.

Secondo indiscrezioni di stampa della scorsa settimana, Telecom Italia sta studiando un'offerta per acquisire Oi.

Alcune fonti hanno detto a Reuters che il gruppo avrebbe intrapreso un'azione su Oi per evitare di subire l'iniziativa del gruppo brasiliano.

Oi ha detto ad agosto che sta studiando un'offerta per Tim Participacoes (Tim Brasil), controllata brasiliana di Telecom. America Movil, che in Brasile controlla Claro, ha detto che sta valutando se unirsi a Oi.

Tim Brasil da parte sua nei giorni scorsi ha smentito che siano in corso colloqui per un'acquisizione di Oi.

Il debito di Oi, che gli analisti stimano in 53 miliardi di reais, corrisponde a circa 17 miliardi di euro. Se Telecom Italia facesse un'acquisizione, dovrebbe probabilmente consolidarlo nel suo già ingente indebitamento.

Anche in caso di un'offerta basata sulla carta, per salire a oltre il 50% del capitale, sarebbe necessario integrare con una parte cash. Uno scambio di azioni agli attuali prezzi di mercato porterebbe Telecom al 45% circa della società post-fusione.

Non è stato possibile avere un commento da Telecom Italia.

(Stefano Rebaudo)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below