Ubs, corte appello Francia ordina deposito 1,1 mld per inchiesta frode

lunedì 22 settembre 2014 15:15
 

PARIGI, 22 settembre (Reuters) - La corte d'appello francese ha stabilito che Ubs deve depositare una garanzia da 1,1 miliardi di euro nell'ambito di un'inchiesta che vede l'istituto svizzero accusato di aver aiutato alcuni clienti in Francia a evadere il fisco.

Lo ha annunciato l'ufficio del procuratore.

Ubs è stata posta sotto inchiesta a luglio con l'accusa di aver riciclato i proventi dell'evasione fiscale. I giudici francesi hanno richiesto il pagamento che corrisponde alla multa che la banca svizzera pagherebbe se fosse riconosciuta colpevole.

Ubs ha già versato una garanzia di 2,875 milioni di euro, cifra che poi è stata alzata a 1,1 miliardi da depositare entro il 30 settembre in un'unica soluzione.

L'istituto svizzero ha dichiarato che il calcolo della somma è "completamente sbagliato".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia